L’allevamento delle Galline

Galline contente

Una casetta sotto al frutteto

All’ingresso della cascina, sulla destra, un sentiero di campagna porta al biopollaio, una struttura fatta di due casette in legno circondata da 400 mq di terreno sotto il frutteto.
In queste casette ci sono i posatoi esterni delle uova, le mangiatoie per gli alimenti biologici, gli abbeveratoi e il recinto mobile per permettere alle 150 galline ovaiole di razzolare sempre su erba nuova.
Più di un pollaio

Il biopollaio

Il biopollaio di Bagaggera è nato dalla sinergia dell’azienda agricola con i consumatori del Gruppo di acquisto solidale della vicina Olgiate Molgora. Un progetto entusiasmante di cofinanziamento e conduzione comune che ha coinvolto nel tempo 48 famiglie e gli agricoltori e che adesso è interamente curato dai giovani apprendisti del “Progetto Corimbo”, ragazzi inviati dal Collocamento mirato alle fasce deboli di Lecco. Ogni giorno i ragazzi curano le galline, puliscono i posatoi, raccolgono le uova e ogni 15 giorni fanno i lavori grossi di pulizia.

Per approfondimenti sull’esperienza del biopollaio di Cascina Bagaggera
leggere l’articolo “Vita in campagna”.